Citazione


Mozart

Tre cose sono necessarie per un esecutore: l'intelligenza, il cuore e le dita.
W. A. Mozart




Intervista al Maestro Danilo Rea


Il pianoforte

Come si impara lo strumento

In questa pagina parlo del pianoforte.


Presentazione

Il pianoforte è lo strumento più completo che esista.
Ho iniziato il suo studio all'età di nove anni. Dal 2013 oltre agli studi pianistici, approfondisco anche il lato tecnico del pianoforte e cioè l'accordatura, l'intonazione dei martelli e la regolazione della meccanica.
Nel mio percorso pianistico ho avuto l'occasione di esibirmi in pubblico con saggi e concerti. Ho inoltre avuto il grande piacere di partecipare a grandi concerti come quello di Danilo Rea ed intervistare grandi artisti da cui ho ricevuto un'ottima ispirazione musicale.



I miei consigli

Ecco alcuni consigli per superare le difficoltà iniziali nell'approccio allo strumento:
a) L’identificazione delle note ossia riconoscere le note suonandole man mano che le si leggono. E' d’obbligo esercitarsi al fine di superare questo ostacolo.
b) Seconda difficoltà incontrata è il tempo giusto battuta per battuta ed è quindi importante contare a voce alta fino a quando il pezzo è eseguito correttamente al fine di controllare se si va esattamente a tempo .
c) Il 3° ostacolo è la non sicurezza avuta nel riconoscere la diteggiatura e la tranquillita’ di esecuzione. Sapendo trovare il giusto equilibrio nel riconoscere le note anticipandole nella lettura occorre identificare subito la diteggiatura ed infine non perdere mai di vista la posizione delle dita sulla tastiera il tutto guardando anche lo spartito.